Questi anziani vogliono ancora divertirsi e creano un gruppo di danza hip-hop

Questi anziani vogliono ancora divertirsi e creano un gruppo di danza hip-hop

Non arrendersi mai: questo è il motto di questo gruppo di anziani che ha deciso di partecipare ad un campionato di Hip Hip. Ecco la loro esibizione. GUARDA IL VIDEO SOTTO

Spesso immaginiamo gli anziani come delle persone prive di energia, di interessi e quasi con poca voglia di vivere. Solitamente, infatti, queste persone che hanno un’età ormai avanzata, parecchi acciacchi e malanni e proprio per questo motivo rinunciano determinate attività e passioni che un tempo hanno coltivato con grande amore e grande tenacia.

Ci sono, però, degli anziani che non rinunciano a quelli che sono i loro hobby e che per una vita li hanno accompagnati nel loro tempo libero e nei loro momenti più difficili. I protagonisti di questo video fanno parte decisamente di quest’ultimo gruppo ed apprezzerete la loro forza e voglia di godersi la vita fino all’ultimo secondo!

Un video, infatti, ci mostra quello che questi anziani riescono a fare passando del tempo insieme. Le immagini ci mostrano quello che questo gruppo di anziani fa nel proprio tempo libero. Insieme, infatti, dopo otto mesi di pratica hanno intenzione di partecipare ai campionati mondiali di hip hop.

Si tratta decisamente di un obiettivo particolarmente ambizioso ma che questi anziani signori sembrano intenzionati a raggiungere e niente sembra poterli fermare. Per tale motivo si allenano praticamente ogni giorno ed anche se non dovessero vincere il campionato, sanno già che hanno vinto la loro battaglia contro la vita che li vorrebbe privi di forze in un divano.

L’età media si aggira intorno agli ottant’anni, la maggior parte di loro non ha esperienze nella danza ma nonostante questo non perdono occasione per allenarsi e soprattutto hanno una grandissima voglia di vivere.

Altrettanto interessante sarà vedere una particolare insegnante di zumba. Si tratta di una ragazza affetta da sindrome di Down, che nonostante la sua condizione ha deciso di non farsi fermare e ad oggi non soltanto frequenta ogni giorno la palestra ma è riuscita anche ad acquisire delle competenze tali da poter diventare un’insegnante in questa disciplina.